fedi nuziali: una scelta di classe

Fedi nuziali: simbolo eterno e di gran classe

Il significato delle fedi nuziali è ormai chiaro alla maggior parte della gente: simbolo di unione e di promessa d’amore che duri per l’eternità. Ma è pur vero che anche l’occhio vuole la sua parte e, di conseguenza, si opta sempre per fedi nuziali belle e particolari. D’altronde si tratta di un gioiello prezioso che i due innamorati porteranno sempre con sé finchè “morte non li separi”.

Oro bianco, giallo, rosa, platino o titanio? con fascia liscia o pietra preziosa? con montatura alla mantovana o alla francesina? Insomma, sono numerosi i dubbi sulla scelta delle fedi nuziali anche se, nella maggior parte dei casi, è la sposa a decidere per entrambi. In ogni caso, se avete le idee poco chiare o non sapete quale anello faccia al caso vostro, potrebbe essere utile consultare siti e-commerce affidabili e specializzati nella produzione e vendita di oggetti preziosi e diamanti, come www.glamira.it

Meglio puntare sulla comodità

Sicuramente, gli anelli devono avere la massima comodità e una leggerezza pari a circa 3-4 grammi per non risultare eccessivi e poco pratici e comunque tutto dipende dalla grandezza del dito. Se si è proiettati sullo stile classico, un’ottima scelta è la fede bombata all’esterno e piatta all’interno che non stanca e non passa mai di moda, disponibile sia in oro bianco che giallo. Glamira propone anche anelli classici con profili interni più confortevoli per coloro che sono poco pratici a portare questo tipo di accessorio. Le donne sono più propense ad una montatura in stile “francesina”, molto sottile e perfetta se abbinata con l’anello di fidanzamento, se mai con l’aggiunta di qualche pietra preziosa al centro per dare quel tocco di raffinatezza che non guasta mai. Se non si vuole sbagliare, la “mantovana” è la scelta giusta: larga all’incirca 6 mm con interno piatto ed esterno meno bombato dell’anello classico. Se poi si decide di prendere qualcosa di leggermente particolare allora è meglio puntare su uno stile “incorciato”, ossia una fede composta da tre cerchi uniti, ognuno con una colorazione diversa (solitamente in giallo, bianco e rosa).

Oro o platino?

La tradizione vuole che le fedi nuziali devono essere in materiale “aureo” nella classica colorazione gialla, anche se nell’ultimo periodo si sta diffondendo l’uso dell’oro rosa e del platino. Ad ogni modo la composizione dell’oro deve rispecchiare il famoso 18Kt (750/1000), ovvero l’oro più pregiato e di alta gamma, con una durabilità ottimale nel tempo. Per rendere la fede speciale si può incastonare un diamante o una pietra preziosa, tipo un rubino o uno smeraldo. Ma questa scelta farà lievitare di gran lunga il costo dell’anello e indossarlo quotidianamente diventa abbastanza problematico.

Attraverso i numerosi servizi disponibili sul sito di Glamira è anche possibile personalizzare le proprie fedi nuziali spendendo molto meno rispetto ad un anello in platino o ad una veretta di diamanti in base ai gusti della sposa e al budget disponibile.

(Visited 5 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *